Entertainment

i commenti ‘da segnalare’ sul profilo dell’allieva di Amici : Funweek


Serena Carella è approdata in finale ad Amici 21 ma sul web sono comparsi molti messaggi di insulti e body shaming nei suoi confronti

Serena Carella è una dei sei finalisti di Amici 21 insieme a Sissi, Michele, Luigi, Alex e Albe ma qualcuno sembra non aver preso troppo bene questa notizia, tanto da sommergerla di messaggi di insulti e vero e proprio body shaming sul suo profilo Instagram. Ma cosa sta succedendo all’allieva della scuola di Maria de Filippi?

LEGGI ANCHE :– Amici 21, Alessandra Celentano lascia il programma dopo la finale? La sua risposta sul possibile addio

Amici 21: il body shaming contro Serena dopo il suo approdo in finale

Andiamo con ordine e partiamo dal principio. Dopo la qualificazione di Serena per la finale di Amici 21, sul suo profilo Instagram sono comparsi una serie di commenti vergognosi che fanno body shaming contro di lei, ricoprendola di insulti gratuiti. Veri e propri messaggi d’odio.

C’è chi la chiama ‘sacco di patate‘, chi prende in giro il fatto che abbia ‘qualche chilo in più‘ e chi le chiede espressamente di dimagrire… Altri addirittura le dicono di non avere la stazza per poter fare una coreografia.

I telespettatori provano a combattare gli haters che hanno preso di mira Serena Carella

Insulti diretti principalmente al suo aspetto e al suo peso, ma fortunatamente c’è chi ha deciso di prendere il toro per le corna e cominciare a combattere il body shaming contro Serena.

C’è chi chiede che il programma prenda di petto questa situazione, stigmatizzando questo tipo di eventi durante la puntata finale. C’è chi chiede che vengano presi provvedimenti da parte dei social network nei confronti di insulti tanto pesanti, specie perché rivolti nei confronti di una ragazza di soli 19 anni.

E se c’è chi si aspetta che queste parole vengano segnalate in massa, non manca chi accusa direttamente qualcuno all’interno del programma di fomentare situazioni di questo tipo…

Photo Credits: per gentile concessione dell’Ufficio Stampa Red Communications





Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close