Entertainment

È ora di pensare alla primavera


Va bene, va bene, siamo ancora in pieno inverno, ma tutto sommato la primavera è (quasi) alle porte, e con essa il ritorno della bella stagione, dei pomeriggi al parco, dei vestiti un po’ più leggeri e così via. Di conseguenza, però, si avvicina anche il momento in cui si può tornare a vivere il proprio spazio esterno alla casa. Chi ha la fortuna di avere un vero e proprio giardino è avvantaggiato, certo, ma anche chi dispone solo di qualche metro quadro all’aperto può pensare anche solo di piazzare un tavolino da giardino con quattro sedie e ospitare gli amici per un caffé o una bibita fuori dalle quattro mura di casa.


1643293268181-RD_sdraio_da_giardino.jpeg

Basta poco per rendere piacevole terrazzi, giardini e spazi esterni


Già, perché dopo i lunghi (e bui) mesi invernali, i primi soli primaverili e lo sbocciare dei fiori non fanno altro che farci venire la voglia di passare più tempo all’aperto. Ecco allora che, anche se non si dispone di un grande giardino, basta pochissimo per attrezzare lo spazio esterno di casa e renderlo accogliente, anche solo per passare qualche ora in compagnia degli amici.

Detto dell’ipotesi-tavolino (ormai se ne trovano di davvero graziosi e in materiale di qualità, che si tratti di legno o ferro, a prezzi decisamente convenienti), per chi ama il relax o anche solo godersi i raggi del sole ci può essere ad esempio la possibilità di trasformare in un “solarium pret-a-porter” il proprio giardino. Come? Semplicemente disponendo delle sdraio da giardino. Anche in questo caso è ormai molto semplice trovarne di ottima fattura e qualità con costi irrisori.



Il vintage: opportunità a basso costo e di grande efficacia

In particolare nel caso di terrazzini, o verande, c’è poi quella che possiamo definire ipotesi-vintage. Di cosa si tratta? Di armarsi di un po’ di pazienza e di sviluppare un po’ di occhio fino e fare il giro dei sempre più diffusi magazzini dedicati alla vendita di articoli usati, oppure, in alternativa, di visitare con attenzione i tanti mercatini dell’antiquariato presenti nelle nostre città.

Passeggiando tra le bancarelle non potrete non trovare qualche oggetto che si presta benissimo ad arredare il nostro spazio esterno. Vecchi piatti, cornici di quadri, utensili in latta (come per esempio vecchi innaffiatoi) o vecchie cesoie possono decisamente tornarci utili e dare quel tocco retrò e “shabby-chic”, come viene definito questo stile “di recupero” sulle riviste di design e arredamento.

Se poi a tutto questo aggiungiamo un minimo di pollice verde e piazziamo qualche fiore o qualche pianta nei posti giusti (anche qui, magari sfruttando a mo’ di vaso una vecchia damigiana, o addirittura una caraffa in cui disporre fiori di campo), ecco che la nostra veranda, o anche solo il balcone di casa, si trasformeranno in men che non si dica e con pochi semplicissimi tocchi, in un ambiente accogliente e confortevole per qualche ora all’aperto in piacevole relax, insieme agli amici o anche solo per accompagnare la lettura di un libro.

Insomma, la primavera è ormai alle porte, anche se non sembra ancora, soprattutto se vi trovate nelle regioni settentrionali: non fatevi trovare impreparati!

Riproduzione riservata ©2022 – PCTV





Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.